Il commissario della FSA giapponese vuole che il paese si concentri sulla CBDC piuttosto che sulla deregolamentazione Bitcoin

Ryozo Himino, il nuovo regolatore finanziario senior giapponese, si è espresso contro la deregolamentazione della Bitcoin nel Paese. Invece di deregolamentare le crittocittà, il regolatore vuole che il paese si concentri maggiormente sullo sviluppo della prevista moneta digitale della banca centrale (CBDC). Con la moneta digitale della banca, il Paese può sostenere le transazioni senza contanti nel contesto dell’attuale pandemia.

CBDC, non la deregolamentazione Bitcoin

Himino è il nuovo commissario della Japan’s Financial Services Agency. Mercoledì, il regolatore ha rivelato a Reuters in un’intervista che la deregolamentazione Bitcoin potrebbe essere un altro nuovo approccio per promuovere il cripto trading nel paese. Ha sottolineato che la deregolamentazione del Bitcoin System non farà altro che aumentare il trading speculativo.

Non incoraggerà necessariamente le innovazioni tecniche, secondo Himino, che ha aggiunto che non stanno „pensando di fare passi speciali per promuovere le valute crittografiche“. Dopo aver messo in guardia contro la deregolamentazione della Bitcoin, Himino ha elogiato le mosse della banca centrale nello sviluppo della moneta digitale nazionale, dato che l’attuale pandemia di coronavirus aumenta la necessità di una società senza contanti.

Giappone CBDC

Il commissario ha incoraggiato la banca centrale a guidare sempre più azioni verso lo sviluppo della CBDC giapponese. Tuttavia, Himino ha riconosciuto che potrebbero esserci delle sfide che potrebbero essere associate all’emissione della moneta digitale della banca. Pertanto, ha affermato che il Giappone dovrebbe considerare anche i modi per affrontare tali sfide se la CBDC deve essere emessa.

Himino ha commentato:

Non dovremmo preoccuparci di varie sfide senza nemmeno tentare di progettare un piano (per l’emissione di CBDC). […] Alla fine, il Giappone deve pensare molto bene se emettere CBDC perché ci sono meriti e demeriti per farlo. Quello che può fare ora è essere pronto, in modo che quando il Giappone deciderà di emettere CBDC, potrà farlo subito.

Il Giappone è tra i paesi asiatici che corrono verso lo sviluppo della moneta digitale nazionale. Recentemente, la Banca del Giappone ha nominato il massimo economista a capo del suo dipartimento di ricerca CBDC.